L'Ideatore - Jazz Gospel Alchemy

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Ideatore

Il coro Jazz Gospel Alchemy è stato ideato, fondato e diretto per dieci anni da Pietro Catanese, nato a Genova il 1° agosto 1963. Ha sempre coltivato la sua passione musicale e la storia dell’arte, disciplina in cui si laurea all’Università di Genova. La musica lo ha accompagnato e lo ha cresciuto tra i vari angoli del genovese come il Louisiana Jazz Club. Ha studiato con molti tra i più importanti Maestri e Interpreti della scena Jazz italiana e genovese come il M° Alex Armarino, il M° Paolo Casati e il M° Pietro Leveratto, il M° Massimo Montarese e il M° Cesare Marchini. Il lavoro lo ha poi portato a scelte importanti, così lascia Genova e arriva a Milano.
Dal 1998 la svolta, la musica corale diventa la sua passione ed inizia a studiare la voce. Per perfezionare lo stile Jazz e Gospel partecipa a molteplici seminari, anche di respiro internazionale. Frequenta così corsi e workshop di Tal Farlow (USA), Andrè Thomas (USA), Carla Baldini (Italia), Fred Sjoberg (Svezia), Tuck & Patty (USA), Johan Rooze (NL) a Never (France) – International Gospel Jazz week of Choral Singing, Carol Bernard (Canada) e di Bob Singleton (USA).
Ecco alcune delle sue esperienze e progetti:
1987 – suona nella Nazionale Jazz Band – Big Band Project del Louisiana Club di Genova
1990 – cofondatore del Jazz Quartet – Genova
1992 – cofondatore del C-Voyage Quartet – Sestri Levante (GE)
1994 – entra nella Jazz BigBand della Banda Rinascimento come unico chitarrista – Genova
1998 – inizia a cantare nel coro Spirituals & Folk – Genova
2003 – cofondatore e Direttore Artistico del coro Jazz Gospel Alchemy. Con questa nuova realtà corale promuove la musica nel Milanese. Ne sarà Direttore Artistico e Maestro Musicale per dieci anni.
2005 – entra negli Old Spirit Gospel Singers come co-direttore e Maestro della voce
2006 – collabora con il cantautore Giancarlo Airaghi nel progetto “Il canto della cicala”
2007 – cofondatore della Feder Gospel Choirs, Federazione Nazionale dei Cori Gospel, introduce il concetto di “contaminazione musicale” stimolando i cori iscritti a condividere molti progetti. Si impegna nella Federazione come Direttore Artisitco per sei anni, periodo in cui promuove progetti musicali importnati, di livello internazionale, tra i quali sei edizioni del “Black Histry Month” (workshop con cinque Direttori di fama internazionale) e quattro edizioni di rassegne corali milanesi, di cui è ideatore, “la Milano da…Gospel”, manifestazioni durante le quali diversi Cori Gospel di tutta Italia si esibiscono in teatri e chiese milanesi a favore di Associazioni di volontariato, portando avanti così la sua idea di canto, che si eleva ad alti livelli nel momento in cui si mette a servizio dei più deboli.
2013 – ancora il lavoro lo porta a scelte importanti e così lascia Milano e con lei la Direzione del coro Jazz Gospel Alchemy, trasferendosi all’estero.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu